Guida all’acquisto di una nuova costruzione

Se hai intenzione di procedere con l’acquisto di una nuova costruzione ti farà comodo conoscere qualche definizione che ti aiuterà a districarti meglio nella scelta dell’immobile e nello svolgimento di tutte le attività relative all’acquisto.

Innanzitutto, si definisce costruttore “l’imprenditore o la cooperativa edilizia che
promettano in vendita o che vendano un immobile da costruire, ovvero che abbiano stipulato
ogni altro contratto, compreso quello di leasing, che abbia o possa avere per
effetto la cessione o il trasferimento non immediato in favore di un acquirente della
proprietà o della titolarità di un diritto reale di godimento su di un immobile da costruire, sia nel caso in cui lo stesso venga edificato direttamente dai medesimi, sia nel caso in cui la realizzazione della costruzione sia data in appalto o comunque eseguita da terzi.”

L’acquirente

Per acquirente s’intende “la persona fisica che sia promissaria acquirente o che acquisti un immobile da costruire, ovvero che abbia stipulato ogni altro contratto, compreso quello di leasing, che abbia o possa avere per effetto l’acquisto o comunque il trasferimento
non immediato, a sé o a un proprio parente in primo grado, della proprietà o della titolarità di un diritto reale di godimento su di un immobile da costruire, ovvero colui il quale, ancorché non socio di una cooperativa edilizia, abbia assunto obbligazioni con la cooperativa medesima per ottenere l’assegnazione in proprietà o l’acquisto della titolarità di un diritto reale di godimento su di un immobile da costruire per iniziativa della stessa”.

Sono escluse tutte le società o enti collettivi, siano a personalità giuridica o no.

Il Notaio

Dopo avere ponderato, pianificato l’acquisto di una unità immobiliare, di qualunque valore, dimensione,
destinazione d’uso è necessario effettuare il contratto definitivo di vendita ad un notaio.

Il notaio oltre a controllare che non vi siano ipoteche pregiudizievoli gravanti sul bene stesso, provvederà presso la conservatoria del registro immobiliare a trascrivere l’atto di compravendita a favore dell’acquirente.

L’importo della notula del notaio, oltre alle imposte fisse di Legge, varia in base all’importo del bene
compravenduto e della complessità dell’atto di compravendita stesso.

In genere la scelta del notaio deve essere fatta dalla parte acquirente.

L’IVA sull’Acquisto

Quando il venditore è un’impresa immobiliare, sia che abbia costruito o ristrutturato il bene, l’acquirente è obbligato al pagamento l’I.V.A. che verrà calcolata sul prezzo stabilito.

L’importo dell’IVA verrà calcolato con aliquote, che variano in base al tipo di bene immobiliare
acquistato.

Categoria: Civile Abitazione

Prima Casa 4%
Seconda Casa 10%
Abitazione di lusso 20%

Beni immobiliari con destinazione diversa da Civile Abitazione

Se l’immobile rispetta i requisiti della legge
Tupini
10%
Se l’immobile NON rispetta i requisiti della legge
Tupini
20%

La Legge Tupini – (L. 408/49 e Circ. Min. 2 marzo 1944 n 1/E)

L’assoggettamento ad aliquota ridotta del 10% per la cessione di interi edifici o porzioni di fabbricato è
subordinata al soddisfacimento dei seguenti requisiti:

  1. La cessione deve essere effettuata da un’impresa costruttrice, ovvero da un’impresa che svolge attività di
    costruzione di immobili per destinarli alla successiva vendita.
  2. Gli edifici costruiti devono avere le seguenti caratteristiche:
    • Dovrà essere destinata più del 50% della superficie sopraterra ad uso abitativo.
    • Non dovrà essere destinata più del 25% della superficie dei piani sopraterra ad attività
      commerciale od artigianale

In assenza dei requisiti delineati si applicherà l’aliquota ordinaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.